Lab

Leghila Lab

Leghilà è un progetto orgogliosamente e completamente italiano: dalla progettazione alla lavorazione rimane saldamente legato all’alta qualità del design e della manifattura italiana.

Fin dagli esordi, la sfida – vinta – è stata quella di creare accessori funzionali, senza mai rinunciare all’eleganza: Leghilà è stato il primo brand ad avere l’intuizione che il neoprene potesse essere utilizzato con successo nella creazione di accessori fashion, briosi ed eleganti. Diventate in breve tempo un vero e proprio oggetto del desiderio, tanto da poter vantare numerose imitazioni, le borse Leghilà fruiscono di tutte le qualità del migliore neoprene, il materiale utilizzato per la realizzazione delle mute subacquee: morbidezza ed impermeabilità. Non si deformano, e si possono lavare in lavatrice tutte le volte che si desidera.

Leghilà, che da sempre fa dell’innovazione la propria cifra distintiva, dopo essere stata la prima ad aver utilizzato il neoprene negli accessori, sovverte nuovamente i canoni della moda, vestendo il migliore neoprene delle sue borse con il grafene, “il materiale delle meraviglie”. Così, le borse Leghilà, senza perdere nessuna delle caratteristiche proprie del neoprene, sono ulteriormente arricchite dalle qualità del materiale più forte e flessibile attualmente esistente, diventando resistenti come il carbonio, lo stesso elemento di cui sono fatti i diamanti.

Le linee essenziali degli accessori Leghilà, nonché l’utilizzo dei colori tipici della grafite, sintetizzano la visione del marchio: altissima qualità basata sulla combinazione di ricerca, innovazione, sperimentazione. Una formula che fa parlare l’eccezionalità del materiale, che racchiude in sé la medesima natura, fascinazione ed eternità del diamante.

LAB_fot

SINCE 2004

LEGHILA LAB

Titanium
Graphene Collection
40m

INNOVAZIONE E SPERIMENTAZIONE

Il DNA di Leghila

Quando gli atomi di carbonio si legano in una struttura ordinata, danno forma al diamante. Quando questa struttura è bidimensionale, diventa uno strato dello spessore di un atomo: il grafene. Un materiale altamente tecnologico, prodotto per caso nel 2004, lo stesso anno di nascita di Leghilà, che nel 2010 è valso il premio Nobel ai due fisici che lo scoprirono. Il “supermateriale del futuro”, com’è definito, promette di rivoluzionare non solo l’universo degli accessori ma il mondo stesso, così come appare attualmente. Ma per quanto straordinario, il grafene è al momento ancora confinato in piccole nicchie e non ha liberato tutto il suo potenziale. Leghilà, che custodisce nel suo DNA la sperimentazione e l’anticipazione delle tendenze, applica il grafene sul neoprene, brevettando un materiale con la resistenza del carbonio e la morbidezza del neoprene, per borse resistenti, elastiche, inalterabili.

SIGN UP FOR NEWS

Iscrivendomi, accetto i termini dell' Informativa a tutela della privacy e acconsento a ricevere le email di informazioni Leghila relative alle ultime collezioni, agli eventi e alle campagne del marchio.